Roma - Proceno (VT), 19 Aprile 2008

Raid del MOTOLOT sulla Cassia




Clicca sull'immagine per ingrandirla
Anguillara
Sulle rive del lago di Bracciano

Partiti da Roma in 7 su sei moto. La formazione è la seguente:
Suzuki Bandit 600 nera
Aprilia Capo Nord 1000 blu
Honda Transalp XLV650 argento
Honda Hornet 600 arancione
Honda CBF 600 nera
Kymko People 250
Troviamo sul lago una presentazione della Aprilia dei suoi nuovi modelli.


Clicca sull'immagine per ingrandirla
Anguillara
Sulle rive del lago di Bracciano

Luogo prescelto per fermarci è una pizzeria chiamata "Il Pedalino". Il cartello diceva APERTO, ma non lo era, quindi dopo esserci spogliati delle protezioni abbiamo dovuto rivestirci e cercare un altro locale.


Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla
Viterbo
Centro storico

Viterbo ci accoglie con un bellissimo pesco in fiore.
Lasciamo le moto in un parcheggio appena dentro le mura e poi a piedi prendiamo la salita verso il centro alla ricerca di un caffè, di un gelato e di un po' di refrigerio.


Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Clicca sull'immagine per ingrandirla
Agriturismo "La Franciola" - Proceno (VT)
Esterno

Le tre oche presenti sono le superstiti della mattanza operata da tre dei cinque asinelli (subito allontanati).


Clicca sull'immagine per ingrandirla
Agriturismo "La Franciola" - Proceno (VT)
Esterno

Un piccolo invaso realizzato a scopi irrigui ospita oggi delle enormi carpe di oltre 10 chili, oltre a rappresentare la casa di oche e anatre.


Clicca sull'immagine per ingrandirla
Agriturismo "La Franciola" - Proceno (VT)
Esterno

Il casale principale è bellissimo ed ha richiesto grandi lavori di ristrutturazione quando fu acquistato 30 anni prima. I lavori ne hanno rispettato l'origine e sono stati fatti tenendo conto della natura circostante. Una delle porte degli appartamenti è del '600, originale e da il nome (600) all'appartamento stesso.


Clicca sull'immagine per ingrandirla
Agriturismo "La Franciola" - Proceno (VT)
Esterno

La Honda XLV650 Transalp è un classico. In commercio da quasi vent'anni come poche moto tiene anche nell'usato. Moto da viaggio, a suo agio anche nello sterrato è molto comoda anche in città. Il motore non è molto potente, ma è adeguato al suo impiego. Giorgio non la cambierà mai. Se qualcuno vi dice che è andato in moto nel deserto o al Circolo Polare Artico sapete che moto ha...


Clicca sull'immagine per ingrandirla
Agriturismo "La Franciola" - Proceno (VT)
Esterno

La Honda CBF600 carenata è un buon mix di potenza e comodità. Il cupolino, l'ABS il bel sellone ne fanno una stradale atipica, da viaggio più che da corsa. Fabrizio la cambierebbe solo per una custom e ne è pienamente soddisfatto.


Clicca sull'immagine per ingrandirla
Agriturismo "La Franciola" - Proceno (VT)
Esterno

La Honda Hornet 600 classe 2005 è un vero mostro di potenza. I suoi 97 cavalli sono tuttavia ben trattenuti e si rilasciano al suolo con la giusta gradualità se vuoi. Il colore è un must ed a Marcello la nuova serie 2007 non piace, troppo "giapponese". Marcello ci ha fatto anche lunghi viaggi, ma la cosa più sorprendente è che la sua "zavorra" era con lui. 1500 chilometri sul minuscolo seggiolino posteriore... da pazzi.


Clicca sull'immagine per ingrandirla
Agriturismo "La Franciola" - Proceno (VT)
Esterno

La Aprilia Capo Nord è una endurona da viaggio di grandissima qualità. Col suo "mille" assicura prestazioni all'altezza del notevole peso. Ideale per viaggiare è meno a suo agio nel traffico di Roma ma ripaga ampiamente di ogni fatica quando si devono macinare chilometri. Paolo la cambierebbe solo per la più potente Triumph Tiger


Clicca sull'immagine per ingrandirla
Agriturismo "La Franciola" - Proceno (VT)
Esterno

Fabrizio alla vista delle galline si lascia prendere da uno smodato desiderio e prova a chiedere una faraona alla griglia... alle 9 di mattina


Clicca sull'immagine per ingrandirla
Agriturismo "La Franciola" - Proceno (VT)
Esterno

Fabrizio si lascia sedurre dai racconti della signora Anna. 30 anni di lavoro per trasformare un vecchio casale del 600 dapprima in una azienda agricola e poi nel primo agriturismo registrato nel Lazio


Clicca sull'immagine per ingrandirla
Agriturismo "La Franciola" - Proceno (VT)
Esterno

Il setter attende che il padrone lo porti a caccia con lui. Intanto sorveglia che nessuna volpe faccia qualche scherzo a galline e agnellini...


Clicca sull'immagine per ingrandirla
Agriturismo "La Franciola" - Proceno (VT)
Esterno

La vera padrona della Franciola: Susy, deliziosa cagnetta dal carattere dolce con gli esseri umani e ruvido verso gli animali.


Clicca sull'immagine per ingrandirla
Lago di Bolsena
Cassia

Marcello "vola" verso Bolsena inseguendo Fabrizio che vola più di lui.


Clicca sull'immagine per ingrandirla
Lago di Bolsena
Cassia

L'isola Bisentina appare in uno spaccato che si apre tra i rovi al lato della strada. Difficile tenere lo sguardo dritto davanti a te.


Clicca sull'immagine per ingrandirla
Lago di Bolsena
Cassia

Vista del lago arrivando da nord. Migliaia di insetti diventano macchie di colore sui caschi é_è.


Clicca sull'immagine per ingrandirla
Bolsena
Cassia

Veduta del centro storico di Bolsena dalla Cassia proveniendo da nord. Spicca il bellissimo Castello.


Clicca sull'immagine per ingrandirla
Bolsena
Lungolago

Le moto in fila così sono una concessione alla nostra vanteria. Insomma siamo un po' sboroni come tutti i motociclisti e non ci dispiace.


Clicca sull'immagine per ingrandirla
Bolsena
Lungolago

"Sarebbe bellissimo tornarci con mogli e fidanzate"
"Vero, ma allora tocca venire in macchina..."
"Nooo... allora non glielo diciamo!"
"Idea! loro vengono in auto e noi in moto!"


Clicca sull'immagine per ingrandirla
Bolsena
Lungolago

Dove ci fermiamo a far benzina?
"Luigi ce la fai?"
"No.."
"E fin dove arrivi con la benzina?"
"Boh mi avvisa quando è già finita, la lancetta scende improvvisamente..."


Clicca sull'immagine per ingrandirla
Bolsena
Lungolago

Un traghetto carico di turisti ha appena mollato gli ormeggi per l'Isola Bisentina. Alcune anatre cercano cibo mentre la superficie del lago è piatta e la vista non incontra ostacoli. Si può ammirare tutto l'invaso da dove siamo.


Clicca sull'immagine per ingrandirla
Bolsena
Lungolago

Ultima foto di gruppo, proprio mentre passa una volante dei Carabinieri e si chiedono che ci fanno 5 moto parcheggiate in una isola pedonale...


Clicca sull'immagine per ingrandirla
Bolsena
Lungolago

Lo "zavorrone" Alessandro fa prove di compatibilità con la moto che vorrebbe comprarsi, una Honda Transalp. Più difficile sarà convincere la fidanzata dello zavorrone... ma il tempo gioca a nostro favore!


Clicca sull'immagine per ingrandirla
Lago di Bolsena
Isole

Fermarsi in curva sulla Cassia per fare una foto può essere da incoscienti, ma era impossibile proseguire senza tenere questo ricordo. Mentre sfrecci lungo la Cassia ogni tanto alla tua destra si diradano i rovi e appaiono quadri come questo.


Clicca sull'immagine per ingrandirla
Lago di Bolsena
Isola Bisentina

Inquadrata dalla Cassia sul lato sud, ecco l'Isola Bisentina, la più grande del lago (17 ha). Il nome deriva dal fatto che nel IX secolo vi si rifugiarono gli abitanti di Bisenzio che scappavano dai Saraceni.
Ormai Roma ci attende, è stata una escursione bellissima. Alla prossima!


Clicca sull'immagine per ingrandirla
Lago di Bolsena
Isole

Marcello, Fabrizio e Luigi (da sx a dx) durante una sosta nel viaggio di ritorno catturati dalla bellezza irresistibile del paesaggio.


Clicca sull'immagine per ingrandirla
Lago di Bolsena
Isole

Il lago nasce quando l’apparato vulcanico Vulsinio che vantava ben sette crateri, in seguito ad una violenta esplosione lavica, crolla su se stesso creando un enorme caldera che sarà a poco a poco ricoperta dalle acque del futuro lago. Tracce di questi antichi crateri sono rimasti lungo il fianco dell’isola Bisentina e nella conca di Latera.


Clicca sull'immagine per ingrandirla
Lago di Bolsena
Isola Martana

Situata di fronte al centro abitato di Marta, da cui prende il nome, l'isola Martana avrebbe custodito le spoglie di Santa Cristina con l'intenzione di evitare che cadessero preda dei barbari. L'isola Martana è stata, inoltre, al centro della tragica vicenda storica di Amalasunta, regina dei Goti che prese il potere alla morte di Teodorico e, dopo essere stata portata con l'inganno sull'isola qui fu trucidata dal cugino Teodato. L'isola, disabitata, fu un tempo sede di un convento degli Agostiniani. Attualmente è proprietà privata e quindi non ne è possibile la visita.


Torna all'HomePage della Compagnia